News & Media

 

29/01/2010

FITTE, FORMICOLII, INDOLENZIMENTI: DA NON SOTTOVALUTARE

Il Prof. Lanzetta dal 1 Gennaio 2010 riceve presso la Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier (TV).

I disturbi che colpiscono le mani, soprattutto delle donne, possono presentarsi con una certa frequenza considerando che sono le articolazioni più utilizzate del corpo umano.

Dolori fitte e formicolii non devono allarmare, ma qualora fossero presenti in modo continuativo, è necessario sottoporsi ad una visita specialistica.

I sintomi sopradescritti non vanno sottovalutati poiché alla base di essi possono esserci:
- artrosi
- dita a scatto
- tunnel carpale
- malattia di De Quervain

Artrosi delle dita: questa patologia colpisce più frequentemente le donne anche in età giovanile ed è dovuta a processi infiammatori delle piccole articolazioni che durante le azioni quotidiane vengono sottoposte a continui sfregamenti, provocando dolore, rossore e gonfiore. L’artrosi può essere classificata in vari stadi: iniziale, meda ed avanzata. La cura che, finora è stata prevalentemente chirurgica, oggi può avvalersi di una nuova terapia non invasiva tramite laser.

Dita a scatto: lo dice anche il termine stesso: uno delle dita di tanto in tanto si blocca, riprendendo poi a funzionare con un rumoroso scatto. Se diagnosticato in tempi brevi può essere curato con terapia locale tramite una infiltrazione. In caso contrario si dovrà ricorrere all’intervento chirurgico.

Tunnel carpale: la sintomatologia è caratterizzata da formicolii delle prime tre dita e da una sensazione spiacevole e dolorosa della mano. Questi disturbi si presentano soprattutto durante la notte provocando il risveglio. Può essere legata a squilibri ormonali o a particolari attività lavorative. E’ frequentemente presente anche nelle persone diabetiche. Tale patologia è dovuta ad un restringimento del tunnel carpale, al cui interno scorre il nervo che irradia il pollice, l’indice e il dito medio. Anche questa malattia, se riconosciuta e trattata per tempo, può essere risolta senza ricorrere all’intervento.

Malattia di De Quervain: è caratterizzata da sensazione di bruciore e dolore intenso che va dal polso al dorso del pollice. Si tratta di un processo infiammatorio che riguarda i tendini che scorrono all’interno di un canale che tende a restringersi. Questa patologia viene risolta solitamente con un semplice intervento di sbrigliamento tendineo.

Tutti gli interventi chirurgici relativi a queste patologie vengono eseguiti in day-hospital ed in anestesia locale presso la Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier (TV).

La Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier (TV) è particolarmente orgogliosa di annoverare fra i suoi già illustri collaboratori, il Prof. Marco Lanzetta, specialista in chirurgia della mano e microchirurgia ricostruttiva, primo al mondo ad aver eseguito il trapianto di mano e Direttore dell’Istituto Italiano di Chirurgia della Mano.



Per informazioni

CASA DI CURA GIOVANNI XXIII
Via Giovanni XXIII
31050 MONASTIER DI TREVISO (TV)

www.giovanni23.it

DOVE SIAMO

Telefono: +39 039 23 24 219
E-Mail: info@iicm.it
Indirizzo: Vicolo Scuole 5 - Monza - IT

COME PRENOTARE

La prenotazione può essere effettuata:
  • di persona presso la nostra sede a Monza, vicolo Scuole 5, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 18,00
  • telefonando al n. 039 23 24 219
La segreteria fornirà le informazioni circa le formalità di accettazione, i documenti da presentare e come raggiungerci. Per disdire la prenotazione telefonare al n. 039 23 24 219 o inviare un fax al n. 039 23 15 228 o una e-mail all'indirizzo info@iicm.it