Rassegna stampa

 

04/05/2008

IL RESTO DEL CARLINO

A BOLOGNA ARRIVA LANZETTA, IL MAGO DELLA MANO Opererà in una clinica privata dove nascerà presto un centro specialistico



Il Professor Marco Lanzetta, il microchirurgo specializzato nella ricostruzione della mano che mezzo mondo invidia all'Italia perché ha firmato alcuni fra i sedici trapianti da cadavere finora eseguiti al mondo, fra pochi giorni inizierà a lavorare anche a Bologna.

Visiterà e opererà i suoi pazienti a Villalba, la casa di cura privata che fa parte del groppo Villa Maria, ìl secondo fra quelli attivi nell'area privata nella penisola, titolare di alcune cliniche all'estero.

Marco Lancetta, 44 anni, sposato, tre figli «nati in tre continenti diversi», dirige l'Istituto di Chirurgia della Mano che lui stesso ha fondato a Monza ed è docente all’Università di Canberra, in Australia, dove dal '96 al 2005 ha guidato un centro di ricerca di fama internazionale. Autore, nel 2000, del primo trapianto al mondo di entrambe le mani, ha ricostruito poi la manina di una piccola vittima di Unabomber, e gli arti di alcune vittime di attentati. Appassionato di mountain bike, parla quattro lingue ed è alla guida dell'Onlus che interviene, con un gruppo di chirurghi, nei Paesi più poveri quando vengono colpiti da catastrofi naturali.

«L'accordo che porterà qui il professor Lanzetta —racconta soddisfatto Roberto Toto, amministratore delegato dì Villalba— riguarda anche l'équipe che lavora con lui: stiamo attrezzando gli ambulatori e prevediamo un'organizzazione del lavoro ad hoc, in modo che il professore e i suoi possano sia operare che fare visite, una volta ogni dieci-quindici giorni, per ora, ottimizzando i tempi. I pazienti potranno eseguire nella stessa occasione, grazie al fatto che metteremo a loro disposizione la nostra unità radiologica, tutti gli esami diagnostici necessari»

E sempre in quest'ottica. Lanzetta ha già proposto di creare anche uno staff di fisioterapisti addestrati alla riabilitazione delle persone operate alle mani: così da completare con follow-up adeguato le cure chirurgiche.

Diventato famoso in tutto il mondo per essere stato nel 1998 a Lione uno dei chirurghi (l'unico italiano) che eseguirono il primo trapianto di mano da cadavere, Lanzetta viene a Bologna deciso a dare vita, anticipano i suoi collaboratori, a un vero e proprio centro dì microchirurgia della mano.

Di trapianti, per adesso, nella struttura bolognese non se ne faranno, perché mancano le necessarie autorizzazioni. Il 'mago della microchirurgia', che compie attualmente circa duemila operazioni all'anno ed è chairman del Registro Mondiale dei Trapianti di Mano, tratterà tutte le patologie a carico delle dita e delle articolazioni che fanno registrare un alto grado di incidenza: dal tunnel carpale all'artrosi e all'artrite reumatoide; dalle lesioni tendinee alle paralisi dei nervi.

Inoltre, la microchirurgia, preziosa in caso dì incidenti sul lavoro, che frequentemente riguardano proprio braccia e mani, cura le conseguenze dei traumi sportivi e di patologie particolarissime, come quella denominata 'del musicista'.

Il pool di Marco Lanzetta si occuperà anche di microchirurgia pediatrica.

DOVE SIAMO

Telefono: +39 039 23 24 219
E-Mail: info@iicm.it
Indirizzo: Vicolo Scuole 5 - Monza - IT

COME PRENOTARE

La prenotazione può essere effettuata:
  • di persona presso la nostra sede a Monza, vicolo Scuole 5, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 18,00
  • telefonando al n. 039 23 24 219
La segreteria fornirà le informazioni circa le formalità di accettazione, i documenti da presentare e come raggiungerci. Per disdire la prenotazione telefonare al n. 039 23 24 219 o inviare un fax al n. 039 23 15 228 o una e-mail all'indirizzo info@iicm.it